.

 HOMECURRICULUMDOVE LAVOROCONTATTIPRENOTA ON LINE


Dott.ssa Viviana Paris - Cell: 347-8783614 - Ordine dei Medici di Bologna n°14915
Studio Medico Paris  -  Via Savigno, 3  -  CAP 40139 -  Bologna,   Emilia Romagna

Via i Fibromi dal Viso e dal Corpo

 
I fibromi, o acrocordon ( in inglese: skin tags), sono delle piccole escrescenze che nascono dal derma, quella parte della pelle situata sotto l’epidermide, e che, anziché crescere al suo interno, si sviluppano verso l’esterno. Possono raggiungere varie grandezze, da pochi millimetri fino al diametro di un centimetro, ed essere così piuttosto evidenti e fastidiosi, anche per le zone del corpo in cui crescono. Quando sono di dimensioni considerevoli, possono pendere verso il basso: da qui il nome di fibromi penduli.  Si formano classicamente ai lati del collo e alle ascelle: alcune volte sono presenti anche all’inguine e alle palpebre superiori e inferiori. Non è un caso che le aree maggiormente interessate da questi fibromi siano proprio quelle soggette a sollecitazioni continue. Similmente, a causa della maggior superficie di sfregamento, le persone obese possono manifestare i fibromi penduli più facilmente rispetto ai soggetti normo-peso. I fibromi penduli si sviluppano con la stessa frequenza sia negli uomini sia nelle donne, intorno ai 40 anni, anche se non mancano casi in cui spuntano verso i 20. Dopo i 50 anni essi tendono a prevalere nella donna a causa dell’entrata in menopausa. Data la loro natura benigna gli studi al riguardo non sono tanti: si pensa che gli ormoni possano in qualche modo regolarne la crescita. Il loro manifestarsi è dovuto a una predisposizione genetica, ereditaria quindi, per cui intere famiglie appaiono “affette” dai fibromi penduli. La causa della loro presenza non è assolutamente nota; si sa solo che i fibroblasti, così si chiamano le cellule di cui sono fatti, per errore crescono verso l’esterno. La crescita di fibromi non è segno di alcuna patologia, perché ad essi non corrisponde una malattia. Le loro conseguenze sono in primo luogo estetiche, anche perché hanno generalmente un colore più scuro della pelle, che va dal marrone carico al nero. Quelli sporgenti si possono impigliare facilmente nelle catenine o nei colletti, nei reggiseni e negli indumenti in genere e, in questi casi, possono esser causa di disturbi della pelle. Il trauma può causare il distacco parziale del fibroma, con sanguinamento e rischio d’infezione. In generale è consigliabile asportarli man mano che si formano, in modo da tenere in ordine la pelle, ma questo, specie per quelli del collo e delle ascelle, non è indispensabile, anche perché è bene sottolineare che il fibroma pendulo non degenera, ossia non evolve in tumore, e non è infettivo. È invece fortemente raccomandabile togliere quelli che crescono sulle palpebre in quanto possono anche disturbare la vista. L’intervento di rimozione è estremamente semplice ed indolore, e si effettua in ambulatorio. E’ sufficiente fermare il fibroma con una pinza , tirare verso l’alto e tagliare la base con bisturi o forbicine chirurgiche, oppure impiegando il Laser. La guarigione avviene in pochi giorni senza lasciare cicatrici. In una sola seduta è possibile asportarne parecchi e non vi è recidiva.

MEDICINA ESTETICA

TRATTAMENTI

PER SAPERNE DI PIU'

..

PER SAPERNE DI PIU'