.

 HOMECURRICULUMDOVE LAVOROCONTATTIPRENOTA ON LINE


Dott.ssa Viviana Paris - Cell: 347-8783614 - Ordine dei Medici di Bologna n°14915
Studio Medico Paris  -  Via Savigno, 3  -  CAP 40139 -  Bologna,   Emilia Romagna

Biorivitalizzazione: il viso risplende

 

Dopo una stagione di sole intenso, per riequilibrare l’idratazione della pelle del viso è molto utile sottoporsi a un ciclo di sedute di Biorivitalizzazione, un trattamento di Medicina Estetica capace di restituire idratazione, elasticità e tonicità alla cute. Un aiuto fondamentale per la pelle anche per contrastare la formazione di radicali liberi legata all’esposizione solare, e prepararla ad affrontare al meglio il periodo invernale. Ma non solo: il trattamento di biorivitalizzazione è tra i più adatti per migliorare l’aspetto e la qualità della pelle del viso e per prevenire la formazioni delle rughe, già a partire dai 35 anni.

 

Il trattamento

Una seduta di biorivitalizzazione ha la durata di circa 30-45 minuti complessivamente. Nella fase iniziale di detersione si elimina il trucco e si disinfetta la cute, eventualmente applicando una crema anestetica per ridurre al minimo la sensazione di fastidio legato alle microiniezioni. Quando la pelle è spessa e trascurata è possibile potenziare gli effetti che si ottengono col trattamento effettuando un peeling chimico prima della rivitalizzazione. Il peeling, oltre a rendere la pelle più luminosa, stimola di per se la produzione di neo collagene, a vantaggio dunque di una migliore elasticità e consistenza della pelle stessa. Dopo la detersione e l’eventuale peeling, il Medico Estetico passa alla biorivitalizzazione vera e propria in cui inietta a livello del derma superficiale la sostanza scelta. Le iniezioni sono eseguite su tutto il viso, il collo, il decolleté o sul dorso delle mani. Dopo le iniezioni viene eseguito un breve massaggio su tutta la parte trattata per ottimizzare la distribuzione della sostanza. Dopo la seduta la pelle appare un po’ arrossata. Il Medico Estetico può consigliare l’uso a casa di cosmetici idratanti, per far si che l’effetto del rivitalizzante iniettato duri più a lungo. La pelle bisognosa di “acqua” trova in questa prima fonte superficiale l’idratazione di cui ha bisogno prima di andare ad intaccare  le riserve fornite dalle sostanze iniettate.

A seconda delle esigenze della pelle che deve essere trattata, il Medico Estetico sceglie la sostanza da iniettare. L’acido ialuronico a basso peso molecolare è la sostanza che più di tutte garantisce una riserva di acqua ed è dunque sempre consigliabile. Per aumentarne l’effetto, all’acido ialuronico vengono affiancati complessi aminoacidici e vitaminici, o sostanze omeopatiche.

Ci si può sottoporre ad un trattamento una volta ogni 15 giorni per i primi due mesi, poi una volta al mese. Ma se la pelle è particolarmente segnata dal tempo, si può prevedere un ciclo di sedute più ravvicinate. I cicli vanno preferibilmente effettuati in autunno ed in primavera. E’ sufficiente una seduta a cadenza mensile tra un ciclo e l’altro. Dopo un ciclo di sedute di Biorivitalizzazione la pelle si presenta più elastica, turgida e distesa, con meno rughe. Il ciclo di trattamenti si rivela utile a partire dai 35 anni come prevenzione delle rughe e miglioramento dell’idratazione. Dai 45 anni è indicata per contrastare il rilassamento cutaneo e per ridurre le micro rugosità che si formano per il naturale impoverimento della pelle che diventa via via meno elastica e più sottile.

MEDICINA ESTETICA

TRATTAMENTI

PER SAPERNE DI PIU'

..

PER SAPERNE DI PIU'